Pentagramma di haiku, una suggestione d’Oriente

Pentagramma di haiku, una suggestione d’Oriente

Poesiafemminilesingolare omaggia il mondo orientale con il musicista Mauro Gatto e i poeti Roberta Placida, Alessandra Prospero e Andrea Magno.

La musica dei tamburi cinesi, il gamelan, musica di Bali, i gong, l’handpan, la proiezione moderna di un suono ancestrale unito alla suggestione dell’haiku.

Tutto questo nella puntata in diretta 23 maggio alle 21 sulla pagina facebook di Poesiafemminilesingolare.

Mauro Gatto

Percussionista, batterista, polistrumentista,  inizia  il percorso di formazione nel 1979 e continua esplorare, restando un eterno curioso studente della musica in tutte le sue forme.

Diventa professionista nel 1985. Ha registrato circa 200 cd sia propri che con vari artisti italiani e stranieri.

Lavora come insegnante in varie strutture del Veneto e in Italia, tenendo masterclass , produce , scrive musica per Kingdom production ( Sky TV ).

La sua attività sia di concertista che di insegnante lo porta a trovarsi in svariati contesti differenti, andando da molto tempo, oltre la propria naturale propensione alle percussione, ma cercando la forma di musicista completo.

Andrea Magno

Siciliano dell’estremo sud. Un po’ più di cinquanta anni. A volte viandante altre stanziale, scrive per diletto, contrapponendo la scrittura alla sua formazione scientifica. Un capricorno testardo, ma mediatore. Isolano per eccellenza, in lui convivono terra, fuoco, aria e acqua, che ritroviamo nelle sue poesie, e nella descrizione della sua terra che ama visceralmente, e che, come lui ci ricorda, non si è mai fatta mancare nulla, nel bene e nel male. Per Andrea Magno il bicchiere non è mezzo pieno o mezzo vuoto, vi se ne può sempre ancora versare.

La sua prima raccolta di poesie “Sotto falso nome” è stata pubblicata a dicembre 2014 da Rupe Mutevole Edizioni nella collana “Le due anime” curata da Enrico Nascimbeni.

La seconda raccolte di poesie “Da qui ho un posto comodo” è stata pubblicata a luglio 2017 da Chiaredizioni nella collana “libero (il) pensiero”.

Nel luglio del 2016 partecipa a Caltanissetta al Festival d’Arte contemporanea ESTRAZIONE ASTRAZIONE con alcune sue poesie.

Cura insieme a Monica Conserotti la mostra “[Re]Fusioni – Un click di parole”, 40 fotografie di 32 fotografi con le sue poesie, presentata alla Settimana Mozartiana di Chieti a  luglio del 2016 e al CartaCarbone Festival di Treviso nell’ottobre del 2017, al quale partecipa anche come autore, e nell’agosto del 2018 alla Mediateca John Fante di Torricella Peligna.

Nel settembre del 2017 a Sirmione, partecipa al Sirmio International Poetry Festival.

Cura insieme a Monica Conserotti la mostra “[Re]Visioni – Shooting Haiku”, 32 fotografie di 8 fotografi con i suoi haiku, presentata alla Settimana Mozartiana di Chieti a  luglio del 2017.

Nel 2018 cura la mostra [Re]Furtive – Donne che fotografano Donne, 30 foto scattate da donne con le sue poesie

Una sua poesia “Una gabbia” è stata ispirazione per un quadro dell’artista Antonio Minerba per il progetto “Atti Intimi”.

L’ultima fatica è FUORI DAL CORO, una antologia di 33 + 1 poeti.

Roberta Placida

La poetessa nasce nel 1972. Insegnante di lettere al Liceo “Vitruvio” di Avezzano, città dove risiede, è da sempre appassionata di poesia, ma la sua arte rompe gli argini nel 2016 a seguito della morte improvvisa dell’amato papà. La sua scrittura esplora i generi orientali e spazia dagli haiku, ai Tanka, ai goyohka, poesie brevi  che tendono all’essenza dell’emozione.

Fa parte stabilmente da anni della Compagnia dei Poeti dell’Aquila e si occupa di teatro, anche come regista.

Ha pubblicato nel 2019:
  • “Haikugrafia” con la Daimon Edizioni, un libro in cui l’autrice mette insieme due sue passioni,  la scrittura di Haiku e la fotografia
  • “Animae fragmenta” con la Pegasus Edition, per aver vinto il primo premio al Concorso Letterario Internazionale “Città di Cattolica”.

 

Alessandra Prospero

Poetessa, giornalista ed editrice aquilana. Appassionata lettrice da sempre, ha fatto dell’amore per i libri il suo mestiere e la sua missione. Infatti dopo gli studi classici prima e criminologici poi e dopo anni di esperienza come recensionista, giornalista ed editor, ha fondato la casa editrice Daimon Edizioni. Giurata in innumerevoli concorsi letterari, è l’ideatrice del collettivo culturale Poesiafemminilesingolare (www.poesiafemminilesingolare.it) e coordina insieme a Valter Marcone la Compagnia dei Poeti dell’Aquila dal 2016. È stata la prima donna Mc a condurre una finale regionale di Poetry slam nel centro sud e fa parte stabilmente del direttivo del Poetry Slam Abruzzo Centro Italia. Nota per le sue capacità performative e le sue letture, ha ideato numerosi reading e spettacoli poetici e ha prestato la voce ai due spettacoli teatrali “Tra le righe” (ispirato agli scritti di Ignazio Silone) e “27 aprile, una storia di Avezzano” dell’autore e regista Federico Del Monaco. Oltre ad aver partecipato con i suoi testi a innumerevoli antologie, ha pubblicato quattro libri:

P.S. Post Sisma, Città del Sole edizioni, Reggio Calabria, 2012;
Ierousalem, GDS Edizioni, Vaprio d’Adda (MI), 2013;
Haikuimia (con Claudio Spinosa), Arkhè edizioni, L’Aquila, 2016;
Nel giardino di Hermes, Daimon Edizioni, L’Aquila, 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *