3/4 d’amor di Claudia Gaetani, ritrovarsi nell’unità oltre quel che doniamo

3/4 d’amor è il titolo di una raccolta di poesie di Claudia Gaetani piene di pathos che nella loro musicalità ben si accostano fino a fondersi alle  note delle canzoni  di Corrado Coccia che dal suo pianoforte sprigiona tutta l’energia e la potenza di sentimenti che accumunano entrambi.

Stesso titolo di poesia e canzone, diverso il sentire e le parole che sgorgano da ciascuno dei due artisti, stessa melodia che affascina e irretisce il pubblico.

Un solo package per libro e CD legati da un nastro rosso, simbolo di amore e di passione, quella che fin dai primi versi e dalle prime note investono il lettore.


La scrittura di Gaetani che si può definire emozionale, attraverso immagini che si compongono come in un set fotografico, suoni evocati da parole che diventano musica, diventa solida come una pietra miliare che segna il cammino interiore di ciascuno, ancor prima di quello dell’autrice.

Il lessico è semplice, fluido, ma ricco di una potenza che travolge con il suo intercalare fatto da una parola, un verbo o un piccolo pensiero che dà ritmo a tutto il testo riconducendo il lettore là dove si era perso attraverso sensazioni e colori.

Quando Claudia Gaetani entra in una stanza porta con sé l’energia di una donna forte e fragile al contempo, una donna che ha saputo trasporre la gioia, la rabbia, il dolore, la malinconia, la gioia di vivere e la voglia di ricominciare nei suoi testi che sembrano scolpiti su pietra, quella pietra che indica il cammino per una vera rinascita, giorno dopo giorno.

3/4 d’amor a voler sottolineare che il più viene donato, ma ciò che manca per arrivare all’unità deve restare per sé stessi.

E i suoi versi sottolineano riga dopo riga che lei, Claudia, a piccoli passi, si è rialzata, e ha cominciato ad amarsi e a perdonarsi.

È come se a volte nei suoi scritti si sentisse la carezza che lieve si posa sul suo viso, asciugando l’ultima lacrima, quella che è sempre lì, all’angolo, e che attende solo un minuto di distrazione da parte dell’autrice, per scivolare lungo le gote.

La strada che ha percorso l’autrice è accidentata, fatta di tante salite e arrampicate fino a giungere sull’orlo di un precipizio che ha saputo guardare da lontano recuperando la forza e la determinazione per ridiscendere a valle  gradino dopo gradino. In fondo ha ritrovato affetti sinceri e sicuri che le hanno riempito il cuore che continua a palpitare riempiendo i suoi scritti di amore, un amore completo e senza riserve.

La scrittura e il canto sono il veicolo attraverso il quale poter far fluire tutte le sensazioni che fioriscono durante lo scorrere lento dei giorni. La sua vita è frenetica, come quella della maggior parte delle donne, ma Gaetani è riuscita a riappropriarsi della lentezza propria della meditazione, fermando il tempo, per assaporarne ogni singolo istante facendolo proprio e trasformandolo in dono. Dono per sé e per gli altri.

Così l’autrice dona il suo sentire al lettore e lo fonde con quello di Corrado facendone un’unica forma di Amore che chi ascolta trattiene fra le dita e consuma lentamente, come un dolce prelibato di cui già solo il profumo basta per stordire la mente e riempire il cuore.

Corrado Coccia e Claudia Gaetani

La scrittura di Claudia Gaetani è libera di fronzoli, comprensibile  ma mai scontata e banale.
A volte in pochi versi descrive un mondo interiore ricco e variegato, altre attraverso immagini pennellate in modo sapiente come i suoi quadri, tratteggia universi sconosciuti che lei stessa scopre nel momento in cui scrive.
Amore che sgorga da ogni poesia e trova il culmine nell’Albero della vita  dove la chiusa porta il segreto stesso della raccolta.

“Ho amato ogni cosa intorno per renderla perfetta,
Ho amato me, elevando la mia anima a Dio…”

Usa il passato per ricordare a sé stessa che questo passo importante lo ha già compiuto, sapendo però di doverlo ripetere ogni giorno, volgendo lo sguardo oltre l’infinito, rincorrendo le onde del mare che ama, riscoprendo colori inusuali e sempre più vividi, per colorare una vita che sa essere variegata anch’essa, dai mille colori, con tutte le sfumature come quelle nascoste fra i tratti di un arcobaleno che spunta dopo il temporale.
Lo ha visto arrivare da lontano, preannunciato dai boati e dai tuoni, l’ha investita con acqua gelida che le ha sferzato il viso, ma lei si è aggrappata ai valori della famiglia e insieme all’arcobaleno è risorta a nuova vita, quella che anima i versi delle sue poesie.

 

 

https://www.kimerik.it/libro/4206/3-4-d-amor-claudia-gaetani/
https://www.ibs.it/3-4-d-amor-cd-corrado-coccia/e/8021016012346

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *